Logo Sandali Siniscalchi

Gli inizi

Salvatore Siniscalchi, 1950

Era il 1950. In una piccola bottega, nel cuore del centro storico di Sorrento, Salvatore Siniscalchi cominciava la sua attività artigianale, differenziandosi fin da subito per la sua forte passione per le calzature e l’attenta cura dei più piccoli particolari.

Selezionava e acquistava personalmente i pellami e tutti gli accessori necessari, puntando sempre sulla qualità e sull’accuratezza della confezione.

In seguito, poi, allargò la sua produzione anche alle calzature da uomo e da bambino, specializzandosi e crescendo sempre più.

Le sue calzature erano molto apprezzate sia per lo stile che per la varietà dei modelli in catalogo. Nacque così Siniscalchi, una piccola azienda dal carattere prettamente artigianale.

La crescita

Nei primi anni 90, grazie alle nuove idee del figlio Giuseppe, l’azienda comincia a prendere forma.

Apportando modifiche e migliorie all’impianto di produzione e facendosi conoscere grazie alla sua professionalità e all’impareggiabile manodopera, acquisisce fiducia anche da parte di paesi esteri, ampliando i propri orizzonti, cominciando a esportare in Inghilterra, Svizzera, America e Stati Uniti.

Con il passare del tempo, nonostante il notevole cambiamento, riesce a mantenere i suoi metodi produttivi precisi e garantiti, mantenendo alto lo standard qualitativo di tutte le sue calzature, da sempre uniche e inimitabili.

Giuseppe e Salvatore Siniscalchi, 1990

Il rinnovamento

Dopo oltre tre generazioni, avendo acquisito un elevato know-how, maturato in più di 60 anni di esperienza nel settore calzaturiero, Siniscalchi impone la propria posizione stando al passo con il mondo della moda rivolgendosi ai migliori designer, per essere sempre aggiornato e offrire modelli di tendenza nel rispetto della tradizione. Oltre ai sandali classici, ad esempio, ha impreziosito i recenti modelli con pietre di Swarovski, per esaudire i sogni delle proprie clienti.